Chiudi
k

Projects

Contact

News

Let's connect
21 Ottobre 2020
Diritti LGBTI+Notizie EDGE

Il report Tortuga che fa emergere il rapporto tra inclusività e ricchezza

I migliori sistemi locali del lavoro in termini di inclusività mostrano in media un +62% della ricchezza

Il 26 ottobre 2020 è stato pubblicato il “Rapporto fra inclusione delle persone LGBTI+ e sviluppo economico locale – Il quadro italiano ed europeo” che indaga la relazione fra inclusività, in particolare delle persone LGBTI+, e sviluppo economico locale.
La ricerca, promossa da EDGE e realizzata da Tortuga, think tank di giovani ricercatori guidati dal dott. Marco Guido Palladino, PhD Candidate in Economics presso Sciences Po e Graduate Research Fellow a INSEAD, conferma:

  • una forte correlazione fra inclusione delle persone LGBTI+ e sviluppo economico, sia a livello di sistemi locali del lavoro italiani sia a livello di regioni in Europa;
  • in Italia, una marcata disparità di inclusività a livello territoriale, che prescinde da una dinamica città/campagna o centro/periferia;
  • un ruolo significativo dell’inclusività come fattore di attrattività di un territorio, persino al di là dei fondamentali economici del territorio medesimo (territori ricchi ma poco inclusivi perdono talenti).

In Italia esiste un vero e proprio inclusion divide, che è necessario colmare per recuperare terreno rispetto al contesto europeo e abilitare occasioni di crescita e sviluppo.

I migliori sistemi locali del lavoro – in termini di inclusività – mostrano in media un +62% della ricchezza rispetto a quelli che si classificano agli ultimi posti.

Tale aspetto è tanto più necessario se si osservano le enormi differenze di inclusività fra i sistemi locali del lavoro italiani. Differenze che vanno ben oltre la competizione fra hub metropolitani (come Milano e Roma) e i loro omologhi internazionali.

Rapporto fra inclusione delle persone LGBTI+ e sviluppo economico locale – Il quadro italiano ed europeo

Le dinamiche migratorie interne al nostro Paese – che portano a un inevitabile depauperamento di alcune aree – sono determinate anche dalla capacità di includere le persone LGBTI+, garantirne la sicurezza personale e nelle relazioni e valorizzarle in base al merito.

“Rapporto fra inclusione delle persone LGBTI+ e sviluppo economico locale - Il quadro italiano ed europeo”

EDGE, partendo proprio dai risultati dello studio scientifico, ha raccolto una serie di proposte di policy – rivolte alle Istituzioni nazionali e locali – per superare l’inclusion divide che è freno alla crescita, sviluppare buone pratiche e cogliere occasioni per favorire la crescita economica sostenibile.